Biopranoterapia e Pranopratica in breve

Bio Pranoterapia e Prano-Pratica

Tra Bio-Pranoterapia e Prano-Pratica non c’è alcuna contraddizione, né una sostituisce l’altra: sono solo due aspetti diversi (ma integrati ed integrabili tra loro) di utilizzo nell’applicazione e nella gestione del prana. Il Prana infatti ha molteplici valenze nel suo agire.

Può essere usato fondamentalmente per:

  •  La prevenzione
  •  Il mantenimento dello stato di salute
  •  Il riequilibrio energetico (ad Reparandam Omeostasim)

Prano-Pratica

Per perfezionare rapporti istituzionali sempre più produttivi e proficui, anche in riferimento alle varie Leggi Regionali e PDL nazionali sulle DBN/DOS che parlano sempre e solo di prevenzione e mantenimento nell’ambito del Benessere e della Salute, si è preferito eliminare la parola “terapia” al fine di non generare equivoci legislativi e ribadire bene – in questa fase di emancipazione sociale del prana- l’ambito giuridico di azione del prana che non invade assolutamente il campo del sanitario, ma agisce per il mantenimento della salute e per la prevenzione, semmai integrando l’opera del Medicina ufficiale e della Medicina Complementare.

E già in questi due campi della salute (prevenzione e mantenimento) il prana può fare veramente molto!

La Prano-Pratica entra quindi a far parte delle DBN/DOS e– conseguentemente- di tutte le Leggi e PDL regionali e nazionali. Questo è già un successo, anche se, ovviamente, siamo ai primi passi del cammino da fare: passi fondamentali e determinanti per i futuri sviluppi.

Non dimentichiamo però che con la Prano-pratica siamo riusciti ad Organizzare la Giornata Regionale Toscana della Donazione pranica, fare trattamenti a TERRA FUTURA, mettere in opera progetti in vari Enti, ecc..

Insomma: farci conoscere e apprezzare come Operatori del prana, seri, preparati ed affidabili, sia dai cittadini trattati che dalle Istituzioni che hanno iniziato ad aprirci porte prima chiuse da sempre.

Bio-pranoterapia

La Bio-pranoterapia, che tradizionalmente agisce per il riequilibrio energetico (ad Reparandam Omeostasim) cercando di riportare allo stato di salute i soggetti trattati, continua la sua opera in attesa che le Istituzioni, prima o poi, si occupino anche del suo essere, legalizzandone i contenuti e l’iter formativo così come è avvenuto per la Prano-Pratica nell’ambito delle DBN.

Occorre però avere pazienza, determinazione, capacità di dialogo e capacità di mediazione, oltre ad adeguate competenze e solida concretezza nel porre i problemi e nel formulare proposte alle Istituzioni. Il tutto sostenuto da una salda ed instancabile motivazione interiore in riferimento alla bontà del cammino intrapreso per una ulteriore e definitiva emancipazione sociale e legislativa del prana e dei suoi contenuti.

pranoterapia firenze

Rimaniamo in contatto!

Iscriviti alla newsletter per ricevere novità e inviti ai nostri eventi!

Grande! Ora controlla la tua casella email per confermare il tuo indirizzo

X